Torna il terrore in Irlanda del nord: uccisa una giornalista durante la violenta rivolta a Derry

2015-07-21_new_11308922_I1Torna la paura in Irlanda del Nord dove una donna è stata uccisa a colpi di arma da fuoco durante le rivolte nella città di Derry. La polizia non ha dubbi e parla di atto terroristico.Le immagini pubblicate sui social media mostrano un’auto e un furgone in fiamme e persone incappucciate che lanciano bombe carta e pietre contro i veicoli della polizia. “Con tristezza confermo che c’è stata una sparatoria in serata a Creggan e che una donna di 29 anni è stata uccisa”, ha scritto il vicecapo della polizia Mark Hamilton su Twitter. La vittima è Lyra McKee una reporter di 29 anni. McKee era dietro alle auto della polizia e sarebbe stata raggiunta da colpi d’arma da fuoco mentre sulle Land Rover degli agenti venivano lanciate bottiglie Molotov.La giornalista Leona O’Neill è stata testimone dell’omicidio. “Ero in piedi accanto a questa giovane donna quando è caduta accanto a una Land Rover della polizia stasera. Ho chiamato un’ambulanza per lei, ma la polizia l’ha messa nella parte posteriore della propria Land Rover e l’ha portata all’ospedale dove è morta, a soli 29 anni. Ho il voltastomaco stanotte”.

I commenti sono chiusi.